L’architettura è una delle manifestazioni più durature della storia di un popolo. Le edificazioni riflettono i costumi, le tendenze e le tecniche di ogni epoca. Con grande patrimonio storico-culturale, il Brasile attrae un gran numero di turisti interessati in conoscere un po’ di più il passato del paese sia ai suoi grandi musei sia per le strade delle città.

Vieni a conoscere i tesori architettonici, storici e culturali custoditi nell’immensità del Brasile. Vieni e innamorati.

Città Storica di Ouro Preto - Diventata Patrimonio Culturale dell’Umanità nel 1980, l’antica capitale della Provincia di Minas Gerais conserva nelle sue salite e discese di pietra un pezzetto della storia dell’indipendenza del Brasile. Fondata verso la fine del secolo XVII, Ouro Preto è stata il principale punto di partenza della corsa all’oro durante il secolo XVIII. Innumerevoli chiese, ponti e fontane sono rimaste come evidenze materiali di questo passato di prosperità e dell’eccezionale talento dello scultore barocco Aleijadinho.

Città Storica di Olinda - Fondata dai portoghesi nel secolo XVI, Olinda è stata nel mirino di grandi invasioni straniere nel passato coloniale del Brasile, in ragione dell’importanza che aveva durante il ciclo economico della canna da zucchero. L’armonioso equilibrio tra le chiese barocche, conventi, piccole cappelle, edificazioni, giardini e monumenti danno alla città un fascino particolare – e le hanno assicurato il titolo di Patrimonio dell’ Umanità nel 1982.

Ruderi di São Miguel das Missões - I ruderi di São Miguel das Missões, nel Sud del Brasile, rappresentano preziose vestigia delle Missioni Gesuitiche nel Paese. Sono state costruite all’interno delle terre indigene Guaranis, tra i secoli XVII e XVIII; meritano rilievo per la ricchezza delle loro forme e per il loro eccezionale stato di conservazione. Esse fato gli ha reso il titolo di Patrimonio Culturale Mondiale nel 1984.

Centro Storico di Salvador - Prima capitale del Paese - dal 1549 al 1763 -, Salvador preserva tuttora innumerevoli edificazioni rinascimentali. Una delle peculiarità della città antica sono i colori dl caseggiato coloniale rimanente – che forma il complesso storico e culturale del Pelourinho. Il Centro Storico è stato riconosciuto dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità nel 1985.

Santuario di Bom Jesus, a Congonhas do Campo - Localizzato a Congonhas do Campo, nello Stato di Minas Gerais, è stato costruito nella seconda metà del secolo XVIII. Consiste in una chiesa piena di magnifici ornamenti in stile rococò, d’ispirazione italiana. La decorazione dell’ingresso e della scalinata è fatta con le sculture dei profeti. Vi si trovano anche sette cappelle che illustrano il Calvario di Gesù Cristo, oltre ad ammirevoli sepolture policromate eseguite dall’Aleijadinho – maestro brasiliano del barocco. È Patrimonio Storico dal 1985.

Centro Storico di São Luís, Stato di Maranhão - Verso la fine del secolo XVII i francesi hanno fondato São Luís, che è stata più tardi invasa e occupata dagli olandesi. La ripresa portoghese è venuta in seguito e ha preservato completamente il piano originale della città. In virtù di un lungo periodo di ristagno economico all’inizio del secolo XX, un numero eccezionale di edificazioni storiche è stato conservato, facendo del luogo un esempio di città coloniale iberica. È stata riconosciuta Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 1997.

Centro Storico della Città di Diamantina - Fondata durante la corsa ai diamanti, nel secolo XVIII, la città di Minas Gerais, Diamantina è testimone del trionfo umano, culturale e artistico sulle avversità imposte dalla sua localizzazione – il suo insieme urbano e architettonico è perfettamente integrato allo scenario selvaggio. È stata riconosciuta Patrimonio Storico dall’Unesco nel 1999.

Centro Storico della Città di Goiás - Ritratta perfettamente l’occupazione e la colonizzazione del Brasile Centrale nei secoli XVIII e XIX. Il suo tracciato urbano è un esempio dello sviluppo organico adattato alle condizioni della regione. L’Unesco l’ha riconosciuta come Patrimonio dell’Umanità nel 2001.

Brasilia - Brasilia, la capitale federale, è stata anch’essa riconosciuta Patrimonio Storico nel 1987 perché le sue caratteristiche architettoniche siano preservate. A differenza però delle altre città patrimonio del Brasile, ha ricevuto il titolo come esempio unico d’innovazione, audacia e modernità. Frutto del progetto dell’urbanista Lúcio Costa e dell’architetto Oscar Niemeyer, è una pietra miliare nella storia delle città pianificate. Il disegno dei quartieri residenziali e delle edificazioni amministrative nonché la simmetria delle costruzioni, tutto si trova in armonia con il disegno della città. Le edificazioni ufficiali in particolare rivelano molta creatività e sono estremamente artistiche.